L’approccio netnografico

Osservare e analizzare community, blog, forum, social networks: la netnografia parte dalle interazioni che vi trova per considerarle quantitativamente nel loro insieme aggregato e qualitativamente nei singoli insight “forti” e “azionabili” che si possono carpire nei diversi livelli di significazione espressi dai singoli user.

La netnografia non prescinde dai KPIs strategici delle conversazioni online (reach, engagement, awareness, impressions, mentions), ma va oltre il puro dato quantitativo: squarcia il livello più facilmente esposto delle interazioni, per comprendere l’immaginario a esse sotteso.

I vantaggi della netnografia

Il campo digitale è multilocalizzato e multisituato: è possibile raggiungere audience potenzialmente illimitate aumentando l’euristica della ricerca. Rispetto alle ricerche quantitative e qualitative tradizionali, quindi, la netnografia ha 5 vantaggi:
– è più rapida
– è più analitica
– è più semplice
– è più economica
– è meno invasiva

I campi d’applicazione

Il nostro approccio netnografico ha provato di essere efficace per:
– naming
– positioning
– trendspotting
– ricerche di mercato
– marketing e communication mix cross-canale
– visual identity, branding e implicazioni cross-canale
Abbiamo un’esperienza pluriennale nella messa in opera dell’antropologia nei campi del marketing e nella comunicazione. Per saperne di più, contatta Renato Ferrari, Netnography Evangelist di XChannel.